Laboratori con educatori e insegnanti

“Nido Musicale” 

Caratterizzare il progetto pedagogico dando voce alla musica nasce dalla volontà di approfondire l’educazione musicale come pratica quotidiana, attraverso una formazione costante e specifica.

Ricerche scientifiche hanno dimostrato che il bambino esposto ad un ambiente ricco di stimoli musicali grazie all’attivazione specifica di aree cerebrali, è in grado di sviluppare competenze cognitive, linguistiche e sociali migliorando le capacità di esprimere e riconoscere le emozioni.
L’ascolto della musica stimola le aree cerebrali deputate al piacere e durante questa attività diminuisce nel sangue e nella saliva la concentrazione di cortisolo, ormone legato allo stress. (L.Lopez Incontro tra Neuroscienze e Musica).
L’adulto che canta al proprio bambino si pone in relazione viso a viso e mette in atto uno scambio di sguardi attivando i canali della comunicazione.
 
Sulla base di queste rilevanze scientifiche il nido ha scelto di caratterizzare la progettazione delle attività ludiche e l’organizzazione delle routine attraverso:
  • L’uso della voce: melodie, filastrocche e giochi di parole
  • L’esplorazione di strumenti musicali e oggetti sonori: improvvisazione sonora e esplorazione tattile
  • L’ ascolto di brani musicali: sentiamo il silenzio, il respiro e il movimento del nostro corpo nello spazio.

Il bambini di oggi sono spesso immersi in ambienti rumorosi e stimolanti che attivano diverse risposte fisiologiche e creano stati di eccitazione. La cura ecologica dell’ambiente sonoro è una delle finalità del nostro progetto pedagogico per garantire ai bambini contesti in cui il rumore e i suoni vengono limitati oppure creati per facilitare l’espressione personale.

Il progetto pedagogico dei servizi Nido Musicale Nido il Cavallino a Dondolo e di Cervia e il  PGE Mary Poppins di Ravenna è stato ideato dalla dott.ssa Saula Cicarilli, Musicoterapeta accreditata Nati per la Musica e coordinatrice pedagogica dei servizi.  Il progetto é caratterizzato da una continua supervisione che coinvolge le educatrici nella costruzione di giochi musicali e nella creazione di spazi per il movimento, il rilassamento e l’ascolto di brani di diverso genere e stile musicale.

La cura delle relazioni di cura

Nell’attuale società in continua trasformazione la gestione dei tempi di lavoro e di cura diventa sempre più complessa e i genitori sono portatori di valori, bisogni e desideri diversificati che possono mettere in difficoltà il lavoro educativo.

Spesso gli educatori si trovano a gestire con fatica le relazioni con i genitori in vari momenti della progettazione educativa: nel rapporto quotidiano delle accettazioni e dimissioni, nei colloqui e durante le assemblee. Questi momenti diventano fonte di tensioni e conflitti irrisolti che inevitabilmente vanno ad incidere sul clima organizzativo-relazionale e possono ripercuotersi sulla qualità della relazione con i bambini.

Le capacità di comunicare in modo efficace e di gestire e risolvere i conflitti vanno nutrite con momenti di approfondimento, confronto e formazione continua.

Sulla base di queste premesse il percorso nasce per strutturare momenti di riflessione sulle pratiche quotidiane di interazione con le famiglie e ha come obiettivo principale valorizzare le capacità del gruppo di lavoro di individuare nuove strategie e modalità d’intervento per far fronte alle fatiche quotidiane che sorgono nella relazione con i genitori e con i bambini.

OBIETTIVI

  • Saper leggere un conflitto e sviluppare competenze per la gestione dei contrasti
  • Valorizzare le risorse individuali all’interno del gruppo di lavoro per costruire una buona relazione con le famiglie
  • Incrementare le capacità di Problem Solving
  • Acquisire competenze di comunicazione efficace
  • Consolidare le capacità di cooperare e di lavorare in gruppo
  • Sviluppare atti di Epochè (atti cognitivi per mettere da parte i modi tradizionali di conoscere che impediscono allo sguardo di cogliere le evidenze originali dei fenomeni)

METODOLOGIA 

Laboratori pratici, lezione frontale, Role Playing per mettere in gioco i ruoli organizzativi e sociali.

• Visone di film e attività laboratoriali per facilitare la riflessione collettiva sugli stereotipi e aumentare la consapevolezza del ruolo lavorativo.

• Analisi della documentazione per le famiglie provenienti da servizi di varia tipologia (come comunicare attraverso immagini e parole chiave).

• Conduzione di gruppo: analisi dei casi e discussione di situazioni complesse nella gestione dei rapporti con le famiglie.

• Riflessioni sulla comunicazione attraverso la presentazione di alcune teorie (condivisione di esperienze)

  • Analisi degli strumenti di partecipazione e di comunicazione con le famiglie.

COSTO DEL PERCORSO

Il percorso verrà realizzato da Settembre a Dicembre e avrà una durata di 20 ore

Compenso lordo orario 60,00 Euro 

Totale 1.200,00 Euro

Progetti realizzati 

  • 2019 Formazione permanente Nido Musicale Cavallino a Dondolo di Cervia e PGE Mary Poppins di Ravenna.
  • 2019 Formazione Scarabocchiando a casa di… l’Atelier d’Arte nei servizi educativi
  • 2019 Formazione Scarabocchiando a casa di… la Lettura condivisa al nido
  • 2019 Formatrice Nazionale Nati per Leggere – corso di formazione per Volontari Biblioteche della provincia di  Ravenna e Bologna NpL -s-giovanni-def
  • 2018 Formatrice nazionale Nati per Leggere presso la biblioteca Trisi di Lugo.
  • 2018 La documentazione differenziata – Comune di Cervia percorso di formazione rivolto alle insegnati della scuola dell’Infanzia statale e paritaria e agli educatori dei servizi educativi pubblici e privati.
  • A. e. 2016- 2017 A. E. 2017 2018  – Coordinamento del “Seminario di inizio anno scolastico dei servizi educativi dei comuni dell’Unione della Romagna Faentina” Presentazione di quattro esperienze: 1) Progetto outdoor, 2) Educazione interculturale, 3) Matematica al Nido, 4) Diritto al buon inizio … a frequentare servizi educativi di qualità – Progetti realizzati presso i comuni di Solarolo, Castel Bolognese, Riolo Terme, Casola Valsenio.
  • 2016 Coordinamento dell’evento 40 anni  anniversario della nascita del nido “Il diritto ad un buon inizio a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pura … e frequentare servizi educativi di qualità” – Testimonianze: le tracce di una storia fatta di persone intorno ai bambini e alle famiglie di Riolo terme” 

  • 2016 Percorso di formazione “Letture ad alta voce: l’importanza della lettura di libri di qualità nelle attività con i bambini” rivolta alle educatrici e alle scuole dell’infanzia del comune di Faenza.

  • 2016 Percorso di formazione “Il ruolo lavorativo del personale ausiliario all’interno dei servizi educativi” che comprende anche un’analisi dei bisogni formativi –  L’Unione dei Comuni della Romagna Faentina.

  • 2016 Percorso di formazione “documentare la continuità nei servizi educativi e nelle scuole del comune di Cervia” volto a preparare i docenti alla realizzazione della mostra finale “GIRAGIRA LA STORIA: immagini dei servizi educativi e delle scuole di Cervia” presso i Magazzini del sale di Cervia – Allestimento e cura della mostra di Arianna Sedioli – Immaginante.

  • 2016 Corso di formazione “Il comportamento conflittuale: comprendere il comportamento sociale dei bambini” rivolto agli educatori della cooperativa sociale L’Albero di Ravenna: nido aziendale Domus Bimbi e nido Ninnananna

  • 2016 (iniziato nel 2014) Corso di formazione “Il comportamento conflittuale: comprendere il comportamento sociale dei bambini”proposto agli educatori dei servizi educativi dei comuni di Castel Bolognese, Solarolo, Casola Valsenio e Riolo Terme all’interno della formazione permanente.

  • 2015 Percorso di formazione “Creare Ascoltando: storie di carta”, riflessioni aperte sulla progettazione dell’angolo dei travestimenti. Realizzazione di vestiti con la carta di varie forme e dimensioni e animazione di storie per la realizzazione di attività educative con i bambini e le famiglie, rivolto al personale che lavora nei servizi educativi privati e pubblici del comune di Faenza.

  • 2015 Percorso di formazione “la documentazione differenziata” come utilizzare la scheda di documentazione regionale GreD e allestire gli spazi per  valorizzare il lavoro dietro le quinte dei servizi.  Rivolto al personale che lavora nei servizi educativi privati e pubblici e nelle scuole dell’infanzia dei comuni di Faenza e di Russi.

  • 2014 Creare Ascoltando: oggetti sonori”, realizzazione di un Ocean  Dream (strumento che ricrea il rumore delle onde del mare) attraverso la tecnica della cartapesta e l’uso di colori naturali ottenuti da fiori, ortaggi e prodotti alimentari, secondo al logica della Pedagogia dell’Essenziale. Il percorso ha offerto spunti per la progettazione e l’allestimento di spazi sonori all’intero del servizio educativo”. Formazione rivolta alle educatrici dei servizi educativi 0/3 e alle insegnanti della scuola dell’infanzia statale e paritaria del comune di Russi e di Faenza e alle educatrici del nido Il Bosco di San Marino.

  • 2014 Corso di formazione “Le intelligenze multiple”rivolto al personale educativo dei servizi educativi 0/3 della Valle del Senio e supervisione della realizzazione in ogni servizio di attività “logico matematiche”

  • 2012 Realizzazione, coordinamento e docenza al “Seminario di inaugurazione del Ce. Do” centro documentazione pratiche educative della Valle del Senio.

  • 2012 Corso di formazione rivolto al personale che lavora nei servizi 0/6 della Bassa Romagna legato al tema dell’educazione alla lettura e alla musica (legato ai progetti NpL – NpM) – Presso la Scuola di formazione Pescarini Arte e Mestieri.

  • 2011 Presso la Scuola di Musicoterapia Giovanni Ferrari di Padova, ho realizzato un Seminario rivolto agli studenti dei vari corsi di Musicoterapia, sull’educazione musicale ed educazione alla lettura (ispirati ai progetti nazionali Nati per Leggere e Nati per la Musica).

  • 2011 Realizzazione di laboratori di educazione alla lettura e alla musica rivolto ai genitori e ai bambini 3/24 mesi per condurre i bambini piccolissimi alla scoperta dei suoni, della musica e delle parola. Promosso dal Centro per Famiglie di Lugo e realizzato presso le biblioteche comunali di Bagnara, Conselice, Alfonsine e Fusignano. All’interno del Progetto Genitori 2011 della Bassa Romagna.

  • 2009 In qualità di Coordinatrice Pedagogica presso la GISL di Ravenna, ho curato al parte dedicata allo sviluppo del bambino all’interno del percorso di preparazione al concorso delle insegnanti della scuola dell’infanzia e dei nidi d’infanzia comunali .  

  • 2009 Corso di aggiornamento per il personale ausiliario dei servizi per l’infanzia 0/3 della Valle del Senio dal titolo “ Il ruolo del personale ausiliario all’interno dei servizi per l’infanzia 0/3”

  • 2008 Corso di aggiornamento per le educatrici dei servizi per l’infanzia 0/3 della Valle del Senio dal titolo “Creare ascoltando: l’importanza della lettura ad alta voce per lo sviluppo affettivo, cognitivo e relazionale del bambino”

  • 2008 Corso di formazione per il personale educativo dei Servizi per l’infanzia 0/3 della Valle del Senio dal titolo “Immagini di Bambino: lo sviluppo del bambino da 0 a 3 anni”

  • 2002 (dal 1999) Presso la Scuola di Specializzazione in Musicoterapia Jean Monnet di Padova ho collaborato in qualità di tutor alla pianificazione di attività di formazione, organizzando e conducendo lezioni teoriche.

  • 2002 Presso la Scuola di Musica Sarti di Faenza ho collaborato all’organizzazione del Seminario “Stress e Musica” in cui ho condotto e curato alcune parti teorico – pratiche.

Formatrice – Facilitatrice di Formazione Nati per leggere – formazione legata a Nati per la Musica

  • 2015 Aggiornamento dei”Lettori Volontari” Biblioteche comunali della l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

  • 2014/2015 Realizzazione di due percorsi di formazione “Lettori Volontari” presso la biblioteca Goia del comune di Cervia in cui ho curato al lettura ad alta voce per i bambini 0/3 anni.

  • 2013 In qualità di Tutor ho partecipato al “corso di formazione base per la promozione della lettura nel progetto In Vitro” tenutosi a Faenza promosso dal Centro per la Salute del Bambino e In Vitro – nelle giornate di 26 – 27 novembre

  • 2013 All’interno dell’iniziativa promossa dal Ministero della Salute dedicata all’allattamento “ Il latte di mamma non si scorda mai” il 9 giugno 2013 – Comune Ravenna – ho partecipato come relatore al dibattito: Note di latte … il progetto “Nati per la Musica” al tavolo: S. Cicarilli, S. Gorini, A. Sedioli.

  • 2012 Intervento come docente per la presentazione del progetto di formazione di educazione musicale NpM rivolto alle insegnati che lavorano nei servizi 0/3 – Progetto suoni in scena: giornate di studio, workshop laboratori concerto, installazione gioco presso il MAR museo d’Arte della Città di Ravenna, organizzato dalla Provincia di Ravenna e dal Comune di Ravenna – assessorato Cultura e Pubblica Istruzione. Il progetto è stato inserito nella dispensa tra i progetti della provincia scelti dalla Regione Emilia Romagna.

  • 2010 In qualità di coordinatrice pedagogica ho realizzato un corso di formazione di educazione musicale rivolto alle educatrici che lavorano presso i servizi 0/3 della Valle del Senio. Documentato dalla provincia di Ravenna all’interno del progetto Chicchi di Suono per promuovere il progetto nazionale Nati per la Musica.

  • 2010 / 2011 Per la Biblioteca Francesco di Giampaolo di Pescara ho realizzato un percorso di formazione legato ai progetti nazionali Nati per Leggere e Nati per la Musica, per condurre i bambini piccolissimi alla scoperta dei suoni rivolto ai lettori volontari, educatori, insegnati e genitori. Ho realizzato 6 laboratori di educazione alla lettura rivolti ai bambini 3 / 36 mesi.

  • 2010/2011 Corso di aggiornamento per i lettori volontari Nati per Leggere, presso la biblioteca comunale Trisi di Lugo.